Prof. Barbui Tiziano

Ematologo

Data di nascita 17/11/1938

Laurea in Medicina e Chirurgia (1963, Università di Padova)

Specializzazione in Ematologia Clinica e di Laboratorio (1965, Università di Padova )

Specializzazione in cardiologia (1969, Università di Padova)

Professione:

1981/2005 Primario Divisione di Ematologia, Ospedali Riuniti di Bergamo, che ha fondato nel 1981. 1998/2008 Responsabile Dipartimento Onco-ematologico Ospedali Riuniti di Bergamo.

Dal 2008 Direttore Scientifico Fondazione per la Ricerca Ospedale Maggiore di Bergamo

Aree di interesse:

Come si evince dai lavori pubblicati nelle riviste medico-scientifiche internazionali, il prof. Barbui ha ampliato le conoscenze nel campo delle malattie ematologiche che portano alle trombosi, scoprendo nuovi meccanismi patogenetici e nuove forme di terapia. Rilevanti sono i risultati della terapia delle malattie mieloproliferative croniche che costituiscono, in tutto il mondo scientifico, una guida per una corretta terapia. In ambito assistenziale, nel 1981 ha fondato la Divisione di Ematologia Clinica presso gli Ospedali Riuniti di Bergamo, provenendo dall’Università di Padova e dall’Ospedale S. Bortolo di Vicenza. Gli sviluppi delle conoscenze nel settore ematologico sono stati seguiti negli anni ed ai pazienti è stata offerta la migliore terapia ed assistenza possibile.

Premi e incarichi:

1971-1989 Professore di Emostasi e Trombosi presso la Scuola di Specializzazione in Ematologia., Università di Verona. 1978 Professor of Hematology presso la London University, Medical Oncology Dal 1982: Professore di “Ematologia Clinica”, presso la Scuola di Specializzazione in Ematologia, Università di Milano. 2002 Visiting  Professor of Hematology at Mounth Sinai Hospital in New York (U.S.A.) 1999-2005 Presidente della Società Italiana di Ematologia

Membro della Società Europea di Ematologia dove ha l’incarico di “esperto” per i programmi scientifici. Responsabile per il Programma europeo della Comunità economica per le malattie mieloproliferative croniche.

Membro dell’American Society of Haematology. Questa Società lo ha incaricato per cinque anni consecutivi di tenere lezioni educazionali agli iscritti della Società Italiana di Ematologia.

E’ stato Presidente del 40° Congresso Nazionale di Ematologia che  si è tenuto a Bergamo Alta nel Luglio 2005.

E’ membro del Clinical Advisory Committee (CAC) per la revisione della classificazione dei tumori ematopoietici e linfoidi per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) (2006).