Dr. Indriolo Amedeo

Gastroenterologo
Dr. Indriolo

Qualifica Dirigente Medico

Amministrazione OSPEDALE PAPA GIOVANNI XXIII DI BERGAMO
Incarico attuale Dirigente – USC GASTROENTEROLOGIA II^- ENDOSCOPIA DIGESTIVA

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

Titolo di studio

– Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita nel 1992 presso Università degli Studi di Milano
– Master Universitario di II Livello in Endoscopia Bilio-Pancreatica, 2017, Humanitas University di Milano

Altri titoli di studio e professionali

– Diploma di specialità in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva conseguita nel 1998 presso l’Università
degli Studi di Milano

Esperienze professionali (incarichi ricoperti)

– NEL 1992: diploma di Ufficiale Medico presso la Scuola di Sanità Militare di Firenze.
– DAL 01/01/93 AL 31/12/1993: incarico di Ufficiale Medico presso il Btg. Logistico di Rivoli (TO) della Brigata
Alpina Taurinense, di cui il periodo giugno-ottobre 1993 trascorso per l’Organizzazione delle Nazioni Unite inMozambico in qualità di Ufficiale Medico.
– NEL 2000: Il 1 luglio ottiene l’incarico, in qualità di titolare, del Servizio di Continuità Assistenziale presso
l’A.S.L. della Provincia di Milano N°1. – ASL DELLA PROVINCIA DI MILANO 1
– DAL 1/12/1999 AL 30/06/2000: incarico a tempo determinato (01.12.1999-14.06.2000) di Dirigente Medico
di I livello c/o l’U.O. di Medicina Interna (Primario f.f.: Dr. P.Cristini) dell’Azienda Ospedaliera Bolognini di
Seriate (BG).

– DAL 2000 AD OGGI: Dal 15 giugno 2000 al 14 settembre 2003 acquisisce un incarico libero-professionale
(40 ore settimanali) in qualità di gastroenterologo-endoscopista presso l’U.O. di Gastroenterologia (Direttore: Dr. M. Strazzabosco) degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Dal 16 settembre 2003 acquisisce un incarico a tempo determinato (scadenza: 15.09.2008) di Dirigente Medico presso l’Unità Operativa di Gastroenterologia (Direttore: Dr. M. Strazzabosco) degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Dal 3 febbraio 2007 ottiene un incarico a tempo indeterminato di Dirigente Medico presso l’Unità Operativa di Gastroenterologia (Direttore: Dr. S. Fagiuoli) degli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Dal 3 febbraio2011, con comunicazione alla Direzione Sanitaria del Direttore della U.O. di Gastroenterologia II – Endoscopia Digestiva, Dr. Paolo Ravelli, – ASST Papa Giovanni XXIII, Bergamo.

Attività endoscopica (dal 2000 il Dr. Indriolo ha eseguito oltre 40.000 esami endoscopici del tratto digestivo superiore e inferiore e delle vie bilio-pancreatiche, nel paziente adulto e pediatrico): esofagogastroduodenoscopia (EGDS), colonscopia, rettosigmoidoscopia, colangiopancreatografia retrogada endoscopica (CPRE o ERCP), colangioscopia (SpyGlass), ecoendoscopia (EUS), diagnosi di neoplasia del tratto digestivo superiore (esofago, stomaco, duodeno, coo-rectale, e bilio-pancreatico), emostasi endoscopica di lesioni sanguinanti (iniezione di adrenalina, iniezione di polidocanolo per varici esofagee ed emorroidi, legatura di varici esofagee, iniezione di cianoacriliato di varici gastriche, posizionamento clips metalliche, Argon Plasma Coagulation (APC), posizionamento di sonda naso- esofago-gastrica Sengstaken–Blakemore, diatazione meccanica e pneumatica di stenosi, iniezione di colla di fibrina per il trattamento di fistole, Gastrostomia Endoscopica Percutanea (PEG), polipectomia (resezione endoscopica mucosa o mucosectomia, dissezione sottomucosa endoscopica), posizionamento di stents metallici per stenosi benigne e maligne di esofago, stomaco-duodeno, colon-retto, vie bilio- pancreatiche, estrazione di calcoli biliari mediante pallone/basket, ecoendoscopia (EUS) per la stadiazione di neoplasie del tratto digestivo superiore, delle vie bilio-pancreatiche e per la diagnosi di coledocolitiasi, agoaspirato per esame citologico (FNA) mediante ecoendoscopia di masse bilio-pancreatiche, addominali e linfonodi addominali e toracici.

Ecografia addominale completa e valutazione ecografica delle anse intestinali:

diagnosi di masse addominali e pelviche e lesioni neoplastiche metastatiche, lesioni cistiche pancreatiche, calcoli biliari e pancreatici, steatosi e cirrosi epatica, ispessimento patologico di anse intestinali (malattia di Crohn, colite ulcerosa, cancro intestinale), complicanze locali della malattia di Crohn e della malattia diverticolare del colon.

– Ambulatorio di malattie infiammatorie croniche intestinali:

Dal 2003 il Dr. Indriolo ha attivato un ambulatorio specialistico per la gestione dei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali (IBD). Circa 600 pazienti sono attualmente seguiti. Una stretta collaborazione con i reparti di chirurgia, anatomia patologica, radiologia, reumatologia, dermatologia, e oculistica, consente una migliore gestione multidisciplinare del paziente.